Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/502




BIBLIOGRAFIA




LIBRI NUOVI.


Svoronos (G. N.), Νομισατικὴ τῶν Δελφῶν. — (Estr. dal Bulletin de Correspondance Hellénique, di Parigi).

Il giovane ma distintissimo Sig. Svoronos, — Direttore del Museo Numismatico Nazionale di Atene e autore dell’opera: Numismatique de la Créte ancienne premiata dall’Accad. delle Iscrizioni e Belle Lettere di Parigi e pubblicata a spese della patriotica Assemblea di Candia, — si è accinto ad un nuovo studio assai interessante, intorno alle monete di Delfo.

" Ora che l’attenzione di tutto il mondo erudito è rivolta a Delfo a motivo degli scavi colà eseguiti dalla Scuola Francese d’Archeologia, e de’ meravigliosi suoi ritrovamenti, è certo più che mai necessario „ — dice il Sig. Svoronos, — " di studiare e rivedere, per una miglior intelligenza de’ monumenti che vengono alla luce sotto la zappa dello scavatore, tutto ciò che ci venne tramandato dalle fonti e dagli studi anteriori, intorno a quel celeberrimo centro dell’Ellenismo antico.

" E poichè le monete costituiscono una parte importante de’ monumenti delfici, apparirà opportunissimo di radunarle in un tutto, edite ed inedite, tanto più che questa sezione della Numismatica antica non è nota che ad uno scarso numero di archeologi e intorno ad essa non esiste una monografia compiuta. „

Il Sig. Svoronos ha procurato adunque con ogni diligenza di radunare nelle migliori impronte tutte le monete delfiche conservate nei pubblici gabinetti numismatici, di Atene, Londra, Parigi, Vienna, Copenaghen, Berlino, Monaco, Gotha, Milano, ecc., nonché nelle collezioni private, come