Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/461

448 luigi frati


Luigi Frati Leo X Rivista italiana di numismatica 1896 (page 461 crop).jpg

Fig. 2.


Diritto uguale al precedente.

r) . s. gemini . mvt . ponti . Figura di s. Geminiano vestito pontificalmente, con tipo della città nella d. e pastorale nella sin.; nell’esergo armetta del Card. Giulio de’ Medici1 — mg. 3,450. — (Nella Raccolta di S. A. R. il Principe di Napoli).

Sopravvenuta pochi mesi or sono la grata e solenne circostanza della visita a Bologna degli Augusti nostri Reali, per onorare di Loro presenza l’inaugurazione del monumento all’illustre nostro concittadino Marco Minghetti, e l’apertura dell’Istituto ortopedico Rizzoli, avendo io contezza del peculiare amore, che l’Altezza Reale del nostro Principe porta allo studio delle monete, per cui prende diletto a visitarne le raccolte nelle sue pellegrinazioni, mi diedi pensiero di fargliene vedere parecchie delle più rare e rilevanti, che possiede il nostro Medagliere, e fra queste anche il ducato di Leone X sopra descritto. Fortunato possessore l’Augusto Principe di altro rarissimo ducato di Leone X col ritratto di lui, ma coniato a Modena, esso pure riprodotto più sopra, alla fig. 2, alla semplice ispezione del nostro dovette fuor di dubbio inferirne la stretta affinità, che esso avea col ducato modenese; perocchè, fatto ritorno l’Altezza Sua alla reggia di Firenze, mi fece graziosamente spedir tosto i calchi di quattro monete assai rare, delle quali era corsa parola nel nostro colloquio, e fra questi i due del ducato di Leone coniato a Modena; probabilmente per render me pure certo di quanto

  1. Esistono esemplari di questa moneta, ne’ quali l’armetta del Cardinale è stata surrogata da quella del Pontefice; del qual cambiamento si rileverà in appresso la cagione.