Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/449

436 solone ambrosoli

più grande di studiosi e di raccoglitori, e li accomuna in ricerche alle quali in caso diverso sarebbero rimasti estranei ed indifferenti.

Spero quindi che non riusciranno discare ai lettori italiani e stranieri della Rivista le poche pagine qui appresso, dedicate appunto a quest’argomento.


Asterisme.svg


Nel N. 1-2, Anno XV, 1893, del Bollettino Storico della Svizzera Italiana che il nostro egregio collega Emilio Motta va pubblicando a Bellinzona, procurai di richiamare l’attenzione dei numismatici svizzeri su di un singolare cavallotto, del quale qui riporto la descrizione.


Diam. mm. 28. Peso gr. 3,25. Mistura.

   D/ – · NON · NOB - · DNE · SED · — NO · TV · D · G ·
    Nel campo, entro cerchio di perline, tre stemmi opposti intorno al centro segnato da un punto, e sormontati ciascuno dall’aquila bicipite coronata.
   R/ – S · HARTINVS · EP - IS - COPV8
    Entro cerchio e. s., il santo, a cavallo, a d., in atto di tagliare il mantello per ricoprire il povero.

(R. Gabinetto Numismatico di Brera in Milano).

(Fig. 2)


Questa moneta, come si vede, riproduce il tipo dei Rössler o cavallotti (Fig. 1) coniati a Bellinzona dai tre Cantoni di Uri, Svitto ed Untervalden, sul