Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/405

392 emilio motta
    Fiorini de camera gravi s. lxvij d. —
             "                "       duno grano s. lxvj d. vj.
             "     de Rheno de pexo debito s. lij d. —


528. — 1454, dicembre 18, Milano. — I maestri delle entrate a Cicco Simonetta, segretario ducale: " vista la copia de una littera ducale, vegia, che ne havite mandata, la quale richiedeno al nostro Ill.mo Sig.e alcuni citadini de questa Cità, che pretendeno havere prerogativa alla fabrica dela moneta dessa cità, che gli sia confirmata„, avuti alla loro presenza "molti maistri et operarij et di più vegi della dieta fabrica. Et havuta opportuna imformatione da quelli sopra la dicta littera, hano risposto tutti unanimiter, non bavere may havuto notitia alcuna della dieta littera, salvo che mò (ora).„ [Finanze, monete, cartella 846].

529. — 1456, marzo 5, Rivergaro. — Princivalle degli Ubertari, capitano del vescovado di Piacenza, scrive al duca di Milano per "alcuni de quisti falsi monetarj che nel farli descriptione di beni suoy per il loro contrafare„ si sono lamentati essere "stati sachezati et saccomanati.„ [Classe: Zecca].

530. — 1456, marzo 8 e aprile 19, Soresina. — Lettere di Angelo Lombardi al duca di Milano circa " quello falsificatore de moneta che haveva fato piliare in quelo tereno de Viscovato „ fuggito in seguito dalle carceri di Soncino, e con appoggi segreti dei Gonzaga [Classe: Zecca].

531. — 1456, luglio 5, Milano. — Il giovane principe Galeazzo Maria Sforza ringrazia il cardinale di S. Marco in Roma per il dono di una medaglia di Galba. [Rivista italiana di numismatica, VII, 1894, p. 400-1.].

532. — 1457, agosto 20, Soncino. — Lettera del podestà Facino de’ Mussi al duca di Milano circa la carcerazione di Mondino da Luere " fabricatore de monete false „ assieme al suo compatriota Bertolino "per via et indirecti modi ha-