Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/395

382 giuseppe ruggero

toniotto Adorno mutato IANVA in GENVA, non ci sarebbe stato motivo di ritornare all’antico sulle monete del secondo periodo di Francesco I. Dunque gli scudi d’oro che si conoscono, mancando del D · IANVE ed avendo le sigle TFA, spettano al primo periodo. Circa al fissare la precedenza tra il tipo con gli archetti e quello senza, sarebbe più difficile, e per ora non credo di dovervi pensare.


Firenze, Luglio 1896.

Giuseppe Ruggero.