Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/394


annotazioni numismatiche genovesi 381

coadiuvato dal Prof. Pellegrini, l’avrà riordinata e pubblicato il catalogo relativo, ognuno potrà convincersi che io non avrò esagerato, asserendo che il numero delle rarità e delle inedite, ha superato di gran lunga la nostra aspettazione.

A quale dei due periodi della signoria di Francesco I, apparterranno i due tipi dello scudo del sole? Segneranno essi forse i due periodi differenti o saranno nati quasi contemporaneamente in un solo?

Ripeterò qui, quello che ho dichiarato nelle Tavole1. Le monete dell’ultimo re francese che avesse signoria in Genova, son distinte in diverse specie pel taglio e pel titolo, ma quanto alle leggende, si aggruppano in due sole grandi classi; runa che si limita alla qualifica di FRANCORVM REX, e l’altra che vi aggiunge il DOMINVS IANVE. Non è lecito ammettere che le due forme comparissero mischiate nei due periodi 1515-22 e 1527-28, tanto più che sono cronologicamente distinte dalle sigle di zecca. La prima infatti, porta quasi sempre le sigle TFA o FA ed eccezionalmente qualche rara volta un OM e MB; la seconda ha quasi sempre le sigle OM con pochissimi casi di un M solo o di AM, e mai le TFA. Ora se consideriamo che le TFA mancano assolutamente in Ludovico XII ed in Antoniotto Adorno cioè prima del 1527: e continuano a vedersi nel governo di Libertà del 1528: e che le OM son comunissime in Antoniotto e che mancano affatto dal 1528 in poi; è evidente che la leggenda D · IANVE appartiene al primo periodo, e quella col solo titolo di R · FRANCORVM al secondo. Questa conclusione così logica, è confermata da ciò, che essendosi sotto An-

  1. V. pag. 102-103, nota 2, e più recisamente alla Cronologìa, pag. 265.