Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/392


annotazioni numismatiche genovesi 379

che un fortunato avvenimento toglie di mezzo anche questa difficoltà. S. A. R. il Principe di Napoli, ha potuto, or non ha guari, arricchire la sua Collezione di un bellissimo esemplare della moneta in discorso, che è quello disegnato e descritto qui sopra.

Alla straordinaria importanza del pezzo si aggiunge quella storica. Il fatto insolito dello stesso numero dogale assunto da un Adorno e da un Campofregoso, era abbastanza ben provato dai ducati d’oro del primo, e dai grossi in argento del secondo: ma non è male che a questi documenti si aggiunga pur quello dell’aurea moneta di Luigi Campofregoso, finora sconosciuta.


Giuseppe Ruggero - ducato Francesco Idi Francia -Rivista italiana di numismatica 1896 (page 392 crop).jpg


2. – D/ – + FRANCISȻ · DEI · GRA · REX · FRANCOR Castello

accostato da un F coronato e da un giglio, con sole sopra, in i6 archetti con palline.

    R/ - + CONRADVS · REX · ROMANOR · TFA (le prime due lettere in nesso). Croce ornata e gigliata, accantonata da due F coronati e da due gigli, in ornati come al

dritto.
Oro, Scudo del sole, peso gr. 3,22. — Cons. bellissima. (Coll. degli Uffizi di Firenze).

Nella precedente Annotazione, ho dato il disegno di uno scudo d’oro di Francesco I, di poco differente da quelli malamente riportati nelle tariffe dal 1546 in poi, preso dal primo esemplare che si conoscesse tra noi e conservato nella Collezione Prin-