Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/390


ANNOTAZIONI


NUMISMATICHE GENOVESI



XXX.


DUE NUOVE MONETE.


Se nell'ultima Annotazione del dicembre, ma pubblicata nell'aprile, la XXIX, io mi dimostrava poco ottimista circa l’avvenire della nostra Società Ligure, voglio sperare che i miei egregi colleghi non avranno male interpretato quel sentimento. Allo stesso modo che siamo tratti ad esagerare il pericolo ed a lasciarci vincere dal timore per malattia di persona cara: così e non altrimenti era avvenuto in me per quella istituzione a noi carissima, dopo la perdita di quel Belgrano che in ultimo ne era rimasto quasi unico sostegno. Oggi invece son lieto di poter smentire le mie parole d’allora; la Società Ligure di Storia Patria dopo aver piegato un momento sotto il peso di circostanze sfavorevoli, si rialzò in breve tempo, forte di nuova e robusta vitalità. Nè avrebbe potuto estinguersi un istituto che contava tanti anni di operosa vita, dimostrata luminosamente nei suoi Atti, documenti che gli fanno diritto alla considerazione universale. Ed ora noi lo vediamo infatti, sapientemente guidato dal suo dotto presidente, il Marchese Cesare Imperiale di S. Angelo, ad un avvenire che speriamo degno del suo passato.