Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/361

348 nicolò papadopoli



DESANA.


Anche della zecca di Desana, feconda pure di varietà e di imitazioni di monete forestiere possedè alcuni pezzi nuovi, fra cui due cornabò di Giovanni Bartolomeo Tizzoni (1529-1533) del tipo solito che si usava dai Marchesi di Saluzzo, dai Signori di Messerano e anche a Desana.

Niccolò Papadopoli Desana Cornabò 1 Rivista italiana di numismatica 1896 (page 361 crop).jpg


1. — Argento, peso grammi 4,93.

   D/ — Scudo vuoto inclinato, sopra elmo coronato con lambrecchini e per cimiero un’aquila nascente pur coronata · IO · BART/   · TICI · DECI · CO · VI · IM fra due cerchi di perline.
   R/ — Santo nimbato con bandiera in mano su di un cavallo che cammina a destra S ANCTVS · ALEXANDER · in un cerchietto.
Niccolò Papadopoli Desana Cornabò 1 Rivista italiana di numismatica 1896 (page 361 crop).jpg


2. — Argento, peso grammi 4,57.

   D/ — Come il n. 1 BART : TICI : CO : DEC : VIC : IMP in doppio cerchietto, l’esterno periato.
   R/ — Come il n. 1 S ANCTVS : ALEX ANDER :