Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/280


necrologia 271


20.


Rassegna bibliografica: Kunz Carlo, Monete inedite o rare di Zecche italiane, Massa Lombarda, memoria IV. — (In Gazz. Num., a. II, n. 11, 11 settembre 1882, a pag. 44).


21.


Un documento inedito sulla Zecca di Guastalla. — (In Gazz. Num., a. II, n. 12, 19 settembre 1882, a pag, 45-46).

    Lettera in data del 1571, di Giuseppe Cargato, uomo d’affari del principe Cesare I di Guastalla. È desunta dalle carte gonzagheiicbe conservate nella biblioteca Maldotti di quella città, e vi si accenna a paoli e mezzi talleri che si battevano allora nella zecca guastallese.


22.


Rassegna bibliografica: Serrure C. P., Notice sur le cabinet monetaire de S. A. le prince de Ligne, Gand, — (In Gazz. Num., a. II, n. 13, 26 settembre 1882, a pag, 51-52).


23.


Rassegna bibliografica: Biondelli B., Prima serie di monete e medaglioni greci inediti del R. Gabinetto Numismatico di Milano, Milano, 1882. — (Ibidem, a pag, 52).


24.


Una moneta inedita di Guastalla. — (In Gazz. Num. a. II, n. 17, 31 ottobre 1882, a pag. 65-66, e n. 18, 5 novembre, a pag. 69-70).

    Di questa notevole moneta di Ferrante Gonzaga la quale al R. sembrò piuttosto, per plausibili ragioni, una prova di zecca per lo scudo d’oro, fu dato poi il disegno nell’a. IV (1884) della stessa Gazz. Num., fasc. 5-6, a pag. 33


25.


Volterra e le sue monete. — (In Gazz. Num. a. II, n. 21, 7 dicembre 1882, a pag. 81, e n. 22, 14 dicembre, a pagina 86-87).

    Articolo riassuntivo di quanto era stato scritto sin allora intorno a quest’argomento. Secondo il R., il grosso del vescovo Ranieri, e anche le monete del vesc. Ranuccio, devono essere state coniate nel castello di Berignone (non Bavignone).



à 1