Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/232


appunti di numismatica romana 223


GIOVIANO.


360. Aureo. — Dopo Coh. 5.

   D/ – D N IOVIANVS PEP AVG. Busto diademato a destra col paludamento.
   R/ – SECVRITAS REIPVBLICAE. Roma e Costantinopoli sedute, sostenenti uno scudo colla scritta VOT V MVLT X. All’esergo SMNI.


361. Aureo. — Dopo Coh. 5.

   D/ – La stessa moneta, coll’esergo ANTZ.


362. Medio Bronzo. — Dopo Coh. 16.

   D/ – D N IOVIANVS P F AVG. Busto diademato a destra col paludamento e la corazza..
   R/ – MONETA AVG. Le tre Monete. Tipo solito.


363. Piccolo Bronzo Quinario. — Dopo Coh. 28.

   D/ – D N IOVIANVS P F AVG. Busto diademato a destra col paludamento.
   D/ – VOTA PVBLICA. Iside che allatta Oro, seduto di fronte.

NB. Questo rovescio, che si trova fra le monete di Giuliano II ed Elena, era finora sconosciuto fra quelle di Gioviano.


VALENTINIANO II.


364. Piccolo Bronzo. — Dopo Coh. 34.

   D/ – D N VALENTINIANO P F AVG. Busto diademato a destra col paludamento.
   D/ – CONCORDIA AVG. Vittoria che vola di fronte tenendo una corona per ciascuna mano. All’esergo S M R P.

(Tav. IV, N. 18).

Il rovescio è affatto nuovo, come è nuova la leggenda del dritto al dativo. Il tipo della moneta si direbbe essere piuttosto quello dell’oro.