Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/229

220 francesco gnecchi
346. Piccolo Bronzo. — Dopo Coh. 134.
   Come il precedente, ma invece del labaro, un vessillo in cui si vede una corona oppure una mezzaluna.


347. Piccolo Bronzo. — Dopo Coh. 135.

   D/ – CONSTANS MAX AVG. Busto laureato e col paludamento a destra.
   R/ – GLORIA EXERCITVS. Insegna militare fra due soldati armati di lancia e appoggiati agli scudi. Ai lati dell’insegna le lettere S R.


348. Piccolo Bronzo. — Dopo Coh. 143.

   D/ – CONSTANS P F AVG. Busto laureato a sinistra col paludamento.
   R/ – GLORIA EXERCITVS. Insegna militare fra due soldati armati di lancia e appoggiati agli scudi.


349. Piccolo Bronzo Quinario. — Dopo Coh. 159.

   D/ – D N CONSTANS AVG. Busto diademato a destra col paludamento e la corazza.
   R/ – VICTORIA AVGG. Vittoria che cammina a sinistra con una corona e una palma.

Questo bellissimo quinario è di fabbrica assai superiore a quello che siano generalmente le monete di quest’epoca.


COSTANZO II.


350. Soldo d’oro. — Dopo Coh. 131.

   D/ – CONSTANTIVS AVGVSTVS. Busto diademato a destra col paludamento e la corazza.
   D/ – VICTORIA DD NN AVGG. Vittoria che cammina a sinistra con un trofeo e una palma. All’esergo TR.


351. Quinario d’oro. — Dopo Coh. 143.

   D/ – D N CONSTANTIVS P F AVG. Busto diademato a destra col paludamento e la corazza.
   D/ – VICTORIAE DD NN AVGG. Vittoria seduta a destra su di uno scudo e una corazza, in atto di scrivere VOT XXX MVLT XXXX su di uno scudo sostenuto da un genietto alato. All’esergo TES.