Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/208


appunti di numismatica romana 199

231. Antoniniano. — Dopo Coh. 287.

   D/ – IMP DIOCLETIANVS P AVG. Busto radiato a destra col paludamento e la corazza.
   R/ – P M TR P VIII COS IIII P P. Leone radiato a destra col fulmine nelle fauci. (Anno 291 d. C).


232. Antoniniano. — Dopo Coh. 340.

   D/ – IMP C C VAL DIOCLETIANVS AVG. Busto radiato a destra col paludamento e. la corazza.
   R/ – VICTORIA AVG. Vittoria a destra in atto di presentare una corona a Diocleziano che gli sta di fronte con un globo e uno scettro.


233. Antoniniano. — Dopo Coh. 340 bis.

Lo stesso, ma colla leggenda:

   D/ – IMP C C VAL DIOCLETIANVS P F AVG.


234. Piccolo Bronzo Quinario. — Dopo Coh. 348.

   D/ – IMP DIOCLETIANVS AVG. Busto laureato e corazzato a destra.
   R/ – VIRTVS AVG. Marte armato a sinistra colla lancia e appoggiato al proprio scudo.


235. Antoniniano. — Dopo Coh. 354.

   D/ – DIOCLETIANVS P AVG. Busto radiato a destra col paludamento.

   R/ – VIRTVS AVGG. Diocleziano laureato e in abito militare a sinistra con un’asta e il parazonio, in atto di calpestare un prigioniero. Nel campo C; all’esergo PTR.

(Tav. IV, N. 2).

Rovescio sconosciuto nelle monete di Diocleziano.


MASSIMIANO ERCULEO.


236. Aureo. — Dopo Coh. 54.

   D/ – MAXIMIANVS P AVG. Testa laureata a destra.
   R/ – HERCVLI VICTORI. Ercole seduto di fronte su di una rupe, colle braccia conserte. Tiene colla sinistra la clava e la pelle del leone sul ginocchio sinistro. Al suo fianco Parco e la faretra. All’esergo PT.

(Tav. IV, N. 3).