Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/198


appunti di numismatica romana 189

181. Argento. — Dopo Coh. 28.

   D/ – SALON VALERIANVS CAES. Busto col paludamento a destra. Testa nuda.
   R/ – PIETAS AVG. Istromenti da sacrificio, bastone d’augure, coltello da sacrificatore, vaso, simpulo e aspersorio.

(Tav. III, N. 13).

La testa nuda di Salonino indica chiaramente che questa moneta è una prova in argento di un aureo, poiché sugli antoniniani la testa di Salonino è sempre radiata. Del resto anche l’accuratezza dell’incisione e del conio e la purezza dell’argento fanno distinguere facilmente questo pezzo da tutti gli antoniniani di quest’epoca. Al N. 28 il Cohen cita, riportandolo da Mionnet, un quinario d’oro il cui tipo vi corrisponderebbe; ma le dimensioni della prova descritta non sono quelle di un quinario, bensì di un aureo, del quale non è conosciuto alcun esemplare.

Proviene dal ripostiglio trovato nel settembre 1894 presso la Motte Benoron (Loir-et-Chér). Vedi Annuaire de Numismatique 1894, pag. 526.


POSTUMO.


182. Antoniniano. — Dopo Coh. 182.

   D/ – IMP C M CASS LAT POSTVMVS P F AVG. Busto radiato a destra col paludamento.
   R/ – VICTORIA AVG. Vittoria corrente a sinistra colla corona e la palma. Davanti a lei un prigioniero seduto e legato.


183. Medio Bronzo. — Dopo Coh. 232.

   D/ – IMP C POSTVMVS. Busto radiato a destra.
   R/ – HERC PACIFER (senza S C). Ercole ignudo a sinistra con un ramo nella destra, e nella sinistra la clava e la pelle del leone.


VITTORINO padre.


184. Piccolo Bronzo. — Completamento. Coh. Suppl. 8.

   D/ – IMP C PIA VICTORINVS P F AVG. Busto radiato a destra.
   R/ – IMP X COS V. Vittoria di fronte rivolta a destra con una corona (?) e una lunga palma.