Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/180


appunti di numismatica romana 171


95. Piccolo Bronzo. — Dopo Coh. 973.
   D/ – IMP CAESAR TRAIAN HADRIANVS AVG. Busto laureato a destra.
   R/ – MET NOR in una corona d’alloro.


96. Medio Bronzo. — Dopo Coh. 1002.

   D/ – HADRIANVS AVG COS III P P. Busto nudo a destra col paludamento.
   R/ – PIETAS AVG S C. La Pietà a sinistra colle due mani alzate. Alla sua destra un’ara, a sinistra una cicogna.


97. Medio Bronzo. — Dopo Coh. 1017.

   D/ – IMP CAES TRAIAN HADRIANVS AVG. Testa radiata a destra.
   R/ – P M TR P COS III S C. L’Equità a sinistra colle bilancie e la cornucopia.


SABINA.



98. Aureo. — Dopo Coh. 7.

   D/ – SABINA AVGVSTA. Busto a destra, diademato e colla pettinatura rialzata, senza la coda.
   R/ – CONCORDIA AVGVSTA. La Concordia seduta a sinistra con una patera nella destra e il gomito sinistro appoggiato a una statuetta della Speranza.

(Tav. II, N. 10).


99. Denaro. — Dopo Coh. 25.

   D/ – SABINA AVGVSTA HADRIANI AVG P P. Busto diademato a destra colla pettinatura rialzata.
   R/ – S C (all’esergo). Cerere seduta a sinistra su di un paniere con due spighe e una torcia. A suoi piedi il modio, da cui escono due spighe. (Tav. II. N. 11).

NB. Come è eccezionale il caso dell’omissione delle lettere s c nelle monete di bronzo, per monete cioè coniate direttamente dall’imperatore così è eccezionale il trovare queste lettere sulle monete d’oro e d’argento, su monete eccezionalmente coniate per autorità del Senato. Già era conosciuto un denaro di Sabina colle lettere s c (Coh. N. 23), ora ne appare un secondo. L’occasione per cui furono coniate queste monete di Sabina, forse con qualche metallo speciale, ci è ignota.