Pagina:Rivista italiana di numismatica 1895.djvu/29


topografia e numismatica dell’antica imera 27

qui alludere al Genio d’Imera. Questa moneta non esiste in nessuna collezione, che io mi sappia, e la credo una falsificazione moderna fatta sui tetradr. di Siracusa con la Nike (v. Head, Coinage of Syracuse). Nel dubbio, l’ascrivo alle sospette.

5*) Arg., mill. 25.

D/ — Ninfa sacrificante; ha l’altare a dr. e il Sileno a s.
R/ — IMEPAION... (retrogr.). Uomo in quadriga, ecc.

Torrem., tab. XXX V, n. 3.

6°). — Arg., mill. 10.

D/ — Testa barbata di Ercole a dr., coverta della pelle di leone.
R/ — Gallo a dr. in quadrato incuso.

Pellerin, vol. III, tab. CXV, n. 12; Torrem., tab. X.X.XVI, n. 8.




α) Thermae



7°). — Arg., mill. 27.

D/ — ΘΕΡΜΙΤΑΗ. Testa di Proserpina a dr., ornata di monile e pendenti; attorno tre delfini.
R/ — Uomo in quadriga a s., coronato dalla Nike; nell’esergo, piccola ara.

Grammi 17,30, Parigi (Head, Hist. Num., Thermae. Torr., tab. XC, n. 1, 2 senza l’altare nell’esergo).

Osservazione. — Questo tetradr. mostra a chiare note l’arte moderna dal volto di Proserpina, nel quale le labbra sono modellate assai male, come pure l’occhio. La leggenda basta da sola ad attestare la falsità. Colui che lavorò questa moneta non ebbe