Pagina:Rivista italiana di numismatica 1894.djvu/331


monete italiane inedite della raccolta papadopoli 313


MANFREDONIA.


Possedo nella mia raccolta due varietà del denaro di Manfredi di Svevia re di Sicilia (1256–66), uno dei quali differisce da quelli già noti solo per la forma della M che occupa il posto d’onore in molte di queste monetine, ma l’altro è affatto sconosciuto.


Rivista italiana di numismatica 1894 (page 331 B crop).jpg


1. — Mistura, peso grammi 0,50

D/ — Nel centro Rivista italiana di numismatica 1894 (page 331 C crop).svg, accompagnato da tre punti, in un cerchio, attorno: + MAYNF PƧ •
R/ — Croce in un cerchio, attorno: + SICILIE.


Rivista italiana di numismatica 1894 (page 331 A crop).jpg

2. — Mistura, peso grammi 0,84.

D/ — Croce in un cerchio: + MAYNFRID.
R/ — Nel centro S, fra due punti, in un cerchio, attorno: + RЄ...CILIЄ.

Da Promis e da tutti i raccoglitori che hanno per guida nell’ordinamento delle loro raccolte, le tavole sinottiche, le monete di bassa lega col nome di Manfredi, sono assegnate alla zecca di Manfredonia, ma sembra naturale che alcune di esse, e, per esempio quella che ho riportato al N. 2, siano coniate a Messina od in altra officina della Sicilia.