Pagina:Rivista italiana di numismatica 1894.djvu/322

304 nicolò papadopoli

trova nella grandiosa opera dell’Heiss; ecco l’esatta riproduzione del mio esemplare.


Rivista italiana di numismatica 1894 (page 322 A crop).jpg


6. — Argento, peso grammi 3,28.

D/ — Testa coronata del re, a destra: FERDINANDVS % II o D ° G ° R o S ⸰ I, nel campo T.
R/ — S. Michele armato, trafigge il drago con lancia che finisce in croce: IVSTA T VENDA.

Di Ferdinando III il Cattolico (1504-16) possedo una monetina coniata dopo la morte di Isabella di Castiglia sua moglie, simile a quella disegnata alla tavola XXXV n. 2 del Vergara, ma di dimensioni minori e che deve quindi essere il cavallo.


Rivista italiana di numismatica 1894 (page 322 B crop).jpg


7. — Rame, peso grammi 2.

D/ — Fascio di freccie in un cerchio di perline: + FERDI ◦ D ◦ G ◦ R ◦ ARAG ◦ . . . . S.
R/ — Giogo in un cerchio di perline: + TANTO ◦ MONTA.

Senza occuparmi delle monete coniate dai sovrani di stirpe castigliana e borbonica, che ebbero durante tre secoli, quasi senza interruzione, la dominazione di Napoli, monete fra le quali non possedo nulla di nuovo o di importante, darò i disegni di tre monete