Pagina:Rivista italiana di numismatica 1894.djvu/318

300 nicolò papadopoli

sedotto in modo che desidero portare il contributo modesto delle monete inedite della mia raccolta, affinchè il lavoro che ci è promesso sulle monete del mezzogiorno d’Italia riesca completo, mentre il nome del giovane Autore, già noto favorevolmente per altri dotti lavori sulle monete napoletane, ci è arra sicura ch’esso contenterà i desideri degli studiosi e servirà a togliere dall’oblio una parte della storia monetaria d’Italia, che deve essere conosciuta e coltivata. Facciamo voti che il Dott. Arturo G. Sambon si occupi seriamente anche dell’ordinamento di quelle zecche, sperando che possa riuscire a darci un saggio di quanto si può fare in tutte le regioni d’Italia, mentre io devo per ora seguire le orme tracciate dallo Spinelli, dal Promis, e dall’Engel, nel mio elenco di monete inedite e di varietà inosservate.


NAPOLI.


Comincierò da una varietà del denaro di Basilio imperatore d’Oriente, col nome di Napoli e quello di S. Gennaro protettore della città.


Rivista italiana di numismatica 1894 (page 318 crop).jpg

1. — Argento, peso grammi 0,74.

D/ – Nel campo NEA in nesso, attorno: + BASIL • IMPE •
R/ — Croce potenziata su di un gradino, fra due stelle, attorno: SCI • IANVARII.