Pagina:Rivista italiana di numismatica 1894.djvu/302

284 giuseppe ruggero

Ho preso nota di queste due monete conservate insieme, ad altre dal Cav. Sforza e destinate all’archivio, per iniziarvi una piccola raccolta numismatica locale. Quantunque non si possano dire inedite a rigor di termine, stimai opportuno seguire il sistema del Viani, il quale non ha mai trascurato le più piccole varietà. E per lo stesso motivo riporterò la seguente avuta da pochi giorni, lieto di estendere eguale trattamento alla moneta di rame o per lo meno quasi rame (0,041).

Rivista italiana di numismatica 1894 (page 302 crop).jpg


D/ – ALBE • CYBO • P • I • MA • 96. Arme in scudo ovale ornato, con corona a 5 punte.
R/ – • SANTVS PETRVS • Figura del Santo.
Mistura. — Mediocre conservazione: qualche parte dell’arme spostata. Peso gr. 1,24.

È una variante del duetto n. 1 Tav. IX del Viani, l’unico fra i duetti col Santo che portino la data. La variante è al 9 nella punteggiatura, nel cerchio, e specialmente nella figura del Santo che in questa nostra taglia il cerchio anche al disopra.

Forse a qualcuno non tornerà discara qualche notizia sulla impresa della botte rappresentata nelle quattro monete del Viani e nelle prime due di questa annotazione. A questo proposito il Viani non dice altro se non che questa era l’impresa di Francesco Cybo Conte dell’Anguillara, figlio di Innocenzo VIII