Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1894.djvu/246

234 m. mariani

di queste varietà corrisponde al tipo n. 1 del Ruggero così descritto:

D/ – + Six petal flower icon.svg FC - Six petal flower icon.svg GI Six petal flower icon.svg Solito tipo.
R/ — • C • — • R • — • R • • SB • Solito tipo.

Una seconda varietà non accennata dal Ruggero è la seguente:

D/ – + Six petal flower icon.svg FC Six petal flower icon.svgSix petal flower icon.svg GI Six petal flower icon.svg Solito tipo.

9 — : C • — • R • — • R • — IC • Solito tipo.

Le iniziali IC accennano ad uno dei zecchieri che lavorarono sotto Ludovico XII nel periodo in cui fu governatore il Cleves (a. 1499-1506), come appare dai numeri 857, 868, 871, 872, 879 delle Tavole descrittive delle Monete di Genova e forse anche dai numeri 866, 869, 870, 8801.

Una terza varietà pure non accennata dal Ruggero, reca:

D/ — L’identica inscrizione della preced., e il solito tipo.
R/ – : C • – • R • – • R • – • B: Solito tipo.

La iniziale B indica, come al solito, lo zecchiere. Ma qui c’è un guaio. La lettera B per tutto il periodo della prima dominazione di Ludovico XII non appare in nessuna delle monete delle Tavole descrittive. Dovremo per questo mettere in dubbio che il minuto appartenga a Filippo di Cleves? Non ci peritiamo a dire di no. Intanto il carattere generale della moneta si presenta identico a quello di tutti gli altri minuti del governatore; poi fortunatamente il pezzo è be-

  1. Vedi l’annotazione fatta dal Ruggero alla pag. 286 delle Tavole descrittive, al zecchiere I.... C... sotto l’anno 1507.