Pagina:Rivista italiana di numismatica 1894.djvu/162

150 ettore gabrici

esemplari che hanno al rovescio la gallina, ordinariamente il gallo è lavorato con più arte, che non si scorge nel n. 11, il quale appunto perciò va collocato in questa serie; e si può allora conchiudere che vi sia stato un periodo di tempo nel quale coesistettero insieme le due rappresentazioni del quadrato incuso e della gallina, al rovescio delle monete, e che quest’ultimo tipo abbia poi avuto la prevalenza.


TERZO TIPO.



21. — Arg., mill. 22.

D/ — Gallo stante, a sin., sopra , in cerchio di globetti.
R/ — Quadrato incuso.
Grammi 5,28, M. Br. (Cat. n. 8). Tav. V, n. 1.


22. — Arg., mill. 19.

D/ — Gallo, a destra, avanti HI, sopra 𐌋V •, in circolo di globetti.
R/ — Gallina, a destra, in area circolare incusa.
Grammi 5,72, Parigi; gr. 5,07, Imh. Bl. (esemplare corroso). Tav. V, n. 2.


23. — Arg., mill. 19.

D/ — Gallo gradiente, a destra, sopra , avanti V𐌋 •.
R/ — Gallina, a destra, entro quadrato incuso.
Berlino. Tav. V, n. 3.


24. — Arg., mill. 12.

D/ — Gallo, a destra.
R/ — Quadrato incuso.
Berlino (obolo). Tav. V, n. 4.


25. — Arg., mill. 12.

D/ — Gallo, a sin., sopra k, in cerchio di puntini.
R/ — Come il precedente.
Grammi 0,90, Imh. Bl. (obolo), (Monn. grecq. Sicile, 28). Tav. V, n. 6.


26. — Arg., mill. 19.

D/ — Gallo in piedi, a sin., avanti TV, sopra , in cerchio di globetti.
R/ — Gallina a destra, in quadrato incuso.
Grammi 5,77, Imh. Bl.; Parigi. Tav. V, n. 6.