Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1892.djvu/391


medaglia del porto di fano 375

«posta di trovare il modo da fare il Porto a Tano già deliberato nella Cong.ne de Cam.li che si facci con particip.ne et consenso di N. S.: fu discorso lungam.te et variam.te et in fine fu concluso, che la Cam.ra Ap.lica non haveva il modo da farlo né conveniva per ciò agravare Io stato. Ma qn.do si lesse poi il Mem.le in nome della n.ra Città esibendosi di farlo lei tutta la Cong.ne concorse a dare la comodità, et a farci tutte le gratie adimandate nel Mem.le che sono la Panetteria, il denaro decorso per gli Utensili de’ Corsi, et quella portione che ci tocca applicata al pagam.to de frutti delli 32/m scudi che in altra man.ra non potevamo mai liberarci, et in q.sto modo non haveremo che fare con la Provincia della Marca: Havemo doi emolum.ti del Archivio et della foglietta et ritornaremo il pub.co n.ro P.rone delle tratte ciò è delli 17 bol.ni per rubbio. Si computeranno tutti q.sti utili et q.l che mancherà poi per compim.to delli 1700 sc. per li frutti delli 32/m sc. haveremo da N. S.re tanta tratta delli grani della n.ra Com.tà. Per l’estintione una proroga di 32 anni sopra il dan.ro della fabrica. In questo modo la n.ra Città non viene agravata né nel q.no della carne né in cosa nissuna ma reintegrata di quel c’haveva perso. Se da prin.pio havessimo offerto alli Cam.li di volere fare noi il Porto, il neg.to non caminava cosi, che ci haverebbono dato le leggi a modo loro. Intendo che l’Iustrom. si facci tra il n.ro pub.co et il Rainaldi acciò in ogni tempo la Città n.ra possi mostrare il suo D.nio.

«Mandarano adunque una facoltà libera in pers.na del Signor Amb.,re Signor Agente et mia per poter fare tutto q.llo bisognerà: Daranno conto a N. S.re dell’allegrezza fatta et lo ringratiarano di così bella gr.a, il med.mo faranno con l’Ill.mi B(orghese), e Serra come anco col Sig. Santarelli degno di ogni gran dimostrazione: Il Sig. Amb.re si è portato valorosam.te con molta diligenza et con grand.mo affetto, et il med.mo ha fatto il n.ro S.r Agente1

. . . . . . . .


«Si come il Porto sarà d’utile et di rip.ne al pub.co et al privato n.ro, così ciascheduno deverebbe fare allegrezza in casa sua con mettere i lumi alle finestre et faro aparire la Città n.ra tutta gioconda et risplendente: La Cong.ne dopo haver aprovato et concesso qn.to si è adimandato ha voluto per tanto maggiorm.te favorire la Città n.ra rimettere l’essecuzioue et ogni altra cosa nella persona del S. Card.le Serra per il carico che tiene di

  1. Ambasciatore del Comune era il Capitano Pandolfo Carrara e Agente Gregorio Amiani.