Pagina:Rivista italiana di numismatica 1890.djvu/605

578 notizie varie

MANTOVA.

Lodovico III Gonzaga (1444-78).


Zecchino. — D.: Il Duca in piedi in abito da guerriero colla spada sguainata nella destra e sostenente colla sinistra lo stemma Gonzaga.

R.: S. Giorgio a cavallo che uccide il drago. (Bellini, De monetis Italiae, etc. Vol. II, pag. 73).

NB. Un solo esemplare di questo zecchino di esimia rarità conteneva il ripostiglio.

MILANO.

Francesco I Sforza (1450-66).


Ducato d’oro. — D.: Busto del Duca a destra.

R.: Il Duca a cavallo galoppante a destra (Gnecchi, N. 11).


Galeazzo Maria Sforza (1466-76).


Ducato d’oro, — D.: Busto giovanile del duca a destra.

R: Cimiero visconteo. (Gnecchi N. 9).


GENOVA.

Repubblica (1330-1339?)


Genovino. — D.: Castello genovese.

R.: Croce. (Cat. Franchini, N. 407).


Doge XXII (Raffaele Adorno) (1443-47).


Genovino. — D.: Cross-Pattee-Heraldry.svg r : a : dvx : ianven : xxii : Castello.

R.: Cross-Pattee-Heraldry.svg conradvs: rex: romanor: 1: .... Croce. (Gandolfi, Tav. III, 27).


MACERATA.

Innocenzo VIII (1484-92).


Zecchino. — D.: Stemma.

R.: S. Pietro nella barca che ritira le reti. (O. Vitalini Di alcune monete inedite e non ancora segnalate. In «Bollettino di Numismatica e Sfragistica». Vol. I, pag. 15; tav. I, n. 2).

NB. Di questo rarissimo zecchino il ripostiglio conteneva due esemplari di conio perfettamente identico.