Pagina:Rivista italiana di numismatica 1890.djvu/596


vite di illustri numismatici italiani 569


Ennio Quirino, oltre le opere stampate, ne lasciò parecchie manoscritte ed inedite, che furono acquistate dalla Biblioteca nazionale e dall’Istituto di Francia; fra queste una Dissertazione sopra una medaglia di Thermusa moglie di Fraate IV re de’ Parti scritta nel dicembre del 1817. — Dall’epoca della morte del Visconti, i suoi discendenti, eredi di tanta gloria, si fissarono definitivamente in Parigi, sostenendo degnamente con opere egregie e la coltura d’ogni bell’arte, la fortuna e l’onore del suo nome immortale.




Questi cenni biografici furono tolti dai seguenti libri:

Biografia degli italiani illustri nelle scienze, lettere ed arti del secolo XVIII e de’ contemporanei compilata da letterati italiani di ogni provincia e pubblicata per cura del prof, Emilio de Tipaldo. Volume sesto, pag. 493-607. — Emeric David nella Biographie universelle (Michand) ancienne et moderne. Paris, tome XLIII, pag. 626-685. — Giuseppe Maffei, Storia della letteratura italiana. Vol. II, pag. 367-381. — Dizionario universale storico-mitologico-geografico compilato da una società di uomini di lettere per cura del Dottore Angelo Fava. Torino, 1856. Parte III, pag. 2396. — Giovanni Labus, Notizie intorno la vita di Ennio Quirino Visconti. Milano, 1818. (In fronte al primo volume del Museo Pio-Clementino). — Zannoni, Elogio. (Nell’Antologia di Firenze, 1822, n. 18). — Batelli e Fanfani, Serie di vite e ritratti de’ famosi personaggi degli ultimi tempi. Milano, 1815, pag. 26. — Cantù Cesare, Storia di cento anni. Firenze, 1866, vol. II, pag. 656.