Pagina:Rivista italiana di numismatica 1890.djvu/497

480 c. luppi ― vite di illustri numismatici italiani

attinenza coll’antica numismatica. Oltre le riferite opere stampate, ne esistono altre di lui ohe giacciono ancora inedite nelle pubbliche e private librerie; principalissima fra queste il Sistema geografico-numismatico redatto in quattordici volumi in foglio, che alla morte del Sestini fu comperato dal Granduca Leopoldo II insieme ad altri manoscritti e alla libreria numismatica di questo insigne scrittore, che aveva illustrato con si splendidi risultati tutta la sua vita. Il Sestini morì in Firenze l’8 giugno 1832, in età di 82 anni1.




I presenti cenni sulla vita e sugli scritti di questo illustre numismatico furono desunti dalle opere seguenti: Prof. Domenico Valeriani, Necrologia di Domenico Sestini nell’«Iconografia contemporanea»; Biographie universèlle ancienne (Michaud), tome XXXIX, Paris; Fruttuoso Becchi nella Biografia degli Italiani illustri nelle scienze lettere ed arti del secolo XVIII e di contemporanei d’ogni provincia, pubblicata per cura del prof. Emilio de Tipaldo. Venezia, vol. IV, pag. 239-244; Maffei Giuseppe, Storia della letteratura italiana. Firenze, 1853, vol. II, pag. 332-384; Dizionario universale storico-mitologico-geografico compilato da una società di uomini di lettere per cura del dottor Angelo Fava.


  1. Questo celebre numismatico fu membro dell’Istituto di Francia, Corrispondente dell’Accademia delle Iscrizioni e Belle lettere, 30 nov. 1810, Socio straniero della medesima Accademia, 30 dicembre 1820; membro onorario dell’Imp. e R. Accademia delle Scienze di Pietroburgo e di molte altre.