Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1890.djvu/451

434 alfredo comandini

dalla seguente medaglia, incisa dal Cappuccio e coniata nello stabilimento Johnson di Milano:

36. — Diamm. mm. 46.

D/ — Nel campo, Mercurio, nudo, seduto a destra su di una sfera, con in capo il petaso alato, volto a sinistra, con la destra appoggiata a un caduceo capovolto, e con una cornucopia versante monete nella sinistra. Attorno ai piedi di Mercurio, emblemi industriali ed agricoli; dietro di lui, nello sfondo, a sinistra, la veduta del golfo di Palermo, e a destra ponte attraversato da treno ferroviario. Ad arco, nella metà superiore di cerchio rilevato, fra due stellette a sei punte: CAMERA DI COMMERCIO DI PALERMO. Ad arco, nella metà inferiore dello stesso cerchio: FIERA ENOLOGICA 1889. Nel campo, sotto alla linea dell’esergo a sinistra: Johnson.

R/ — Corona di due ricchi rami di alloro, aperti in alto, intrecciati e annodati in basso. Campo e giro, lisci.

Asterisme.svg


Sul finire del Settembre, a’ 22, inauguravasi in Lucca un monumento alla memoria di Garibaldi, e coniavansi per la circostanza, le due seguenti medaglie:

37. — Diam. mm. 61.

D/ — Busto a sin., testa nuda. In giro, ai lati: GIUSEPPE GARIBALDI. Sotto al busto nel campo, a destra: Adolfo Farnesi J.

R/ — In alto, nel campo, stella d’Italia in raggi. Nel campo in sei linee: XXII SETTEMBRE MDCCCLXXXIX. — COMMEMORANDO IL XX ANNIVERSARIO – DI ROMA REDENTA — IL POPOLO LUCCHESE — INNALZO’ IL MONUMENTO — AL VINTO D’ ASPROMONTE E DI MENTANA. Sotto, rami di alloro e di quercia, intrecciati e annodati.

Questa medaglia, incisa dal giovane e distinto incisore lucchese Adolfo Farnesi, figlio del valente incisore Nicola,