Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1890.djvu/286


medaglie italiane del 1889 271


Questa medaglia fu fatta eseguire, per scopo commerciale, dal comitato esecutivo universitario di Roma, e fu venduta dall’incisore Giani, tirata in grande numero di esemplari.

Le due seguenti erano vendute per le piazze e per le vie di Roma il 9 giugno:

19. — Diam. mm. 29 (con appiccagnolo).

D/ — Busto di prospetto, testa incappucciata di Giordano Bruno. In giro: GIORDANO BRUNO SANTIFICÒ IL PENSIERO COL MARTIRIO. Sotto: ROMA 9 GIUGNO 1889.

R/ — Veduta della piazza di Campo de’ Fiori, in Roma, nel giorno del supplizio di Bruno. Esergo: CAMPO DE’ FIORI — 1600. Sulla linea dell’esergo a sinistra: Sirletti.

Fu eseguita dall’incisore romano Augusto Sirletti, giovane operoso, e fu coniata nella regia zecca di Roma.

Questa ultima fu fatta dall’incisore Giani, sunnominato:

20. — Diam. mm. 26 (con appiccagnolo).

D/ — Su piedestallo con corona d’alloro e palma, statua, di prospetto, di Giordano Bruno. In giro, ai lati: GIORDANO — BRUNO.

R/ — In due linee, nel campo: 17 FEBBRAIO 1600 — 9 GIUGNO 1889. In giro: DORMITANTIUM ANIMORUM EXCUBITOR.


Asterisme.svg


Si suol dire, ammirando “Roma città universale” dove vivono e si svolgono diverse forme di autorità, e di pensiero; ma universale, quanto Roma e più di Roma, questa nostra numismatica, che ci fa porre, senza conflitto, l’une vicine all’altre, per ragione cronologica, le medaglie più disparate.

E dopo le preaccennate viene appunto, in ordine cronologico, la medaglia storica pontificia, così detta della ricorrenza annuale.