Pagina:Rivista italiana di numismatica 1889.djvu/554


le medaglie di giuditta pasta 527


Dalla nuova onorificenza accordata alla Pasta prende occasione la medaglia di Vittorio Nesti che presentiamo qui sotto. Non è però da credersi che il Nesti l’eseguisse subito: egli verosimilmente volle attendere che il pubblico milanese avesse udita la celebre artista e ne avesse ammirato il valore. Infatti la presente medaglia non fu posta in commercio che nei primi dell’agosto1. Ed i milanesi si erano pronunziati a tutta prima confermando la fama europea di Giuditta Pasta.


Rivista italiana di numismatica 1889 p 554.png


Mm. 44.

D/ ― GIUDITTA PASTA.

Busto a sinistra. Nel taglio: nesti f.

R/ — TITOLATA — NEL MDCCCXXIX — PRIMA CANTATRICE — DI CAMERA — DI — S. M. I. R. AP.

(Arg., Gabinetto di Brera; bronzo e br. dorato, Civico Museo di Como).


  1. A titolo di curiosità trascrivo qui l’articolo pubblicato in proposito dal Corriere delle Dame (N. 82, 8 agosto 1829): «Varietà. Il sig. Vittorio Nesti di Firenze, ora abitante in Milano, scultore in marmo di bellissima fama e delicato incisore di punzoni in acciaio per medaglie e figure, offerisce un nuovo saggio di questa sua arte nella medaglia rappresentante il ritratto di Madama Pasta».