Pagina:Rivista italiana di numismatica 1889.djvu/25

14 ercole gnecchi

La Concessione si riferisce alla battitura di una moneta da 12 quattrini ossia tre soldi, della bontà di once 2, e del taglio di 140 per libbra di zecca di argento fino. Il disegno della moneta da battersi, che sta in testa al documento, è una perfetta imitazione dei pezzi da 12 Kreutzer coniati a Francoforte sul Meno dai Conti di Solms per la signoria di Eppstein-Königstein. Da quanto mi consta, la moneta è inedita e potrebbe darsi che non fosse mai stata battuta. Eccone la descrizione:

D/ — SIRVS • AVSTRIA • PRINC • C •
Scudo inquartato, disposto come segue: I e II Leoni rampanti; III Fascio e correggia; IV Aquila bicipite.
Al di sopra corona fiorita.

R/ — MONETA • NOVA • ARGENTE • CIVI • C.
Aquila bicipite con corona imperiale, e col numero 12 in petto.

Segue poi il documento, concepito in questi termini:

Concediamo a Gio. Agostino Riuarola nro zechero che durante la sua Loccati.ne osia Cond.ne che tiene della nostra zecca possa battere o far battere una moneta da quatrini dodeci che sono soldi tre di onze due di argento fino per libra et che ne vadi alla libra del peso di zecca n.° Cento quaranta e sarà detta m.ta conforme li sopra disegni, con conditi.ne che detta moneta possa il detto Zechero farla, o’ farla fare di maggior peso et bontà se accomoderà al detto zechero, ma non minore et per honoranza detto zechero sarobligato pag.re a S. Ecc.a Ill.ma ogni volta che si libererà di Cassa per ogni Lib.a di peso di nostra zecca libre sette di nostra moneta di Coreggio dichiarando che di detta m.ta il sud. Riuarola ne possa far fabricare tutta quella somma che a lui piacerà durante la sua Locc.ne ed exitarla dove