Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1889.djvu/244


medaglie italiane del 1888 225

parte (linea imperiale di Francia) a destra, sovrapposti a dae faci ardenti incrociate ed a rami di fiori. Intorno, ad arco, nella parte superiore del giro, fra due stellette: TIRO NAZIONALE TORINO — ; e nella parte inferiore del giro: GARA SPECIALE DEL 1888.

Questa medaglia fu incisa e coniata in Torino dal cav. Angelo Restelli, valente medaglista; e servi come premio per la gara speciale di tiro a segno indetta come festeggiamento per le nozze del principe Amedeo. Notiamo che con l’inaugurazione del Tiro a segno comunale furono solennizzate nel 1867 — e tre medaglie lo attestano — le prime nozze del Duca d’Aosta con la principessa Maria Vittoria dal Pozzo della Cisterna.


Asterisme.svg


Ma il fatto politico culminante del 1888 per l’Italia era riserbato pel decimo mese dell’anno, per l’ottobre; e doveva accadere in Roma, verso la quale, dall’11 al 19 ottobre si raccolse l’attenzione dell’Italia tutta e dell’Europa per la visita che il giovine imperatore di Germania, Guglielmo II, venne a fare, come amico ed alleato, a Re Umberto nella capitale del regno.

Non meno di sette, certamente, e forse di più, sebbene noi non ne conosciamo che sei, sono le medaglie che ricordano la visita dell’imperatore tedesco in Roma; poi ve n’ha un’altra che ricorda la breve visita fatta dallo stesso imperatore alla città di Napoli.

Le sei medaglie accennate che noi conosciamo non sono ufficiali, e, per quello che ci consta, di medaglie