Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1889.djvu/168


APPUNTI


di


NUMISMATICA ROMANA




V.

MONETE DELLA REPUBBLICA


INEDITE VARIANTI, RISTABILITE E CORRETTE


nella collezione gnecchi a milano




Se rimangono ancora alcune incertezze d’attribuzione o di data nella numismatica della Repubblica Romana, è però certo che quanto ai tipi, questa serie è assai più completamente conosciuta che non la imperiale, e le scoperte di monete nuove e di tipi ignoti ormai sono estremamente difficili e rare. Ciò va attribuito all’essere la serie imperiale immensamente abbondante e varia di tipi; mentre nella serie repubblicana i tipi sono assai meno numerosi e più costanti. Parecchi fra i nomi delle antiche famiglie romane sono rappresentati da un’unica moneta, come ad esempio, l’Alliena, la Cipia, la Critonia, la Decia, la Decimia, la Hirtia, la Plancia, la Renia, la Sergia, la Statia e la Ventidia; altri da poche, le cui varianti, per quanto numerose, non sono costituite che da numeri, lettere o simboli, mantenendo