Pagina:Rivista italiana di numismatica 1889.djvu/137

120 cronaca

e grande utilità pratica; e questa verrà senza dubbio riconosciuta da tutti quei numismatici che non vorranno rimaner privi di una nuova ed indispensabile pubblicazione, la quale, da un lato è opera originale, dall’altro è un prezioso e necessario complemento delle Tavole Sinottiche del Promis.

S. A.



Engel et Serrure. — Répertoire des sources imprimées de la Numismatique française. Tome deuxième. Paris, Leroux, 1889. — (Un volume in 8° gr., di pag. 495).

Nel fasc. II della scorsa Annata abbiamo avuto occasione d’intrattenerci alquanto sul volume primo dell’accuratissimo lavoro dei Signori Engel e Serrure.

Abbiamo dato notizia, allora, del disegno e degl’intendimenti dell’opera, che oggi si può dire compiuta con questo secondo volume, nel quale si continua l’elenco bibliografico per autori, rimasto interrotto alla lettera J, e si aggiungono gli scritti anonimi, le ordinanze monetarie, le gride, i ragguagli e le tariffe.

Il fascicolo supplementare, che vediamo annunciato, conterrà le correzioni, le aggiunte, e l’indice alfabetico per materia, che formerà la parte quinta ed ultima dell’opera, e non la meno utile anzi necessaria.

Così, dopo i recenti lavori del Cumont per il Belgio e del Delgado per la Spagna, anche la Francia per merito dei Sigg. Engel e Serrure, come l’Italia per merito dei Sigg. Gnecchi, posseggono la loro Bibliografe numismatica speciale.

S. A.



Cecchetti B. — Bolle dei Dogi di Venezia, secoli XII al XVIII. Venezia, 1888, tipogr. Naratovich1.

Il chiarissimo direttore dell’Archivio di Stato in Venezia, sovr’intendente degli Archivi veneti, del quale sono ben noti il versatile sodo ingegno e la fenomenale operosità,

  1. Questo cenno ci era pervenuto da pochi giorni, quando giunse improvvisa la triste notizia della morte di Bartolomeo Cecchetti.

    (N. d. R.)