Pagina:Regolamento per il pubblico tiratoio dell'arte della lana di Prato.djvu/5


REGOLAMENTO

PER IL PUBBLICO TIRATOIO


DISPOSIZIONI GENERALI


1. Lo stabilimento denominato il Tiratoio dell’arte della lana è amministrato dal Comune ed ha per oggetto di offrire agli esercenti l’arte della lana il modo di ritirare i tessuti e di asciugare le lane mediante gli apparecchi, gli stanzoni ed il piazzale lastricato dei quali è provvisto.

2. È destinato esclusivamente ad uso di coloro i quali esercitano l’arte della lana nel territorio Comunale; ma potranno esservi ammessi anche gli esercenti di altri Comuni quando vi siano luoghi disponibili e non occupati dai fabbricanti e industriali pratesi.

3. Adempie allo scopo in proporzione dei mezzi di cui dispone, cioè dei locali e istrumenti onde è provvisto. Nessuna responsabilità assume per le merci che vi si introducono e per le operazioni che vi si compiono.

4. L’uso del Tiratoio è volontario per parte degli esercenti ed è sottoposto all’osservanza del presente Regolamento ed al pagamento delle tasse stabilite dalla Tariffa che ne fà parte.