Apri il menu principale

Pagina:Poesie varie (Pascoli).djvu/115


1882-1895 93
MARIA



Sotto il salice piangente
della molle capelliera
gli occhi suoi soavemente
4stanno in atto di preghiera.

Sta tra i morbidi capelli
la sua fronte umile e stanca,
così bianca, così bianca!
8come il marmo degli avelli.

Massa, 1886.



MAGGIO



Ridon siringhe del color di lilla
sopra la mensa e odorano viole:
la capinera è tra gli aranci: brilla
                              4tremulo il sole.

Tu pur, poeta, hai rifiorito il cuore
e trilli e frulli hai nella fantasia.
Le ignave brume e l’umile dolore
                              8sorgi ed oblia.

Massa, 1886.