Apri il menu principale

1882-1895 83

SERENITÀ


iii


Son passate le nuvole, e la piova
sprigionato ha dal suolo un acre odore;
lieta ogni rama si dibatte a prova,
4a capo chino sgocciola ogni fiore.

Tra le fuggenti nuvole si prova
d’uscire il sole; all’umido splendore
sembra la terra ora più verde e nuova;
8più turchino del ciel sembra il colore.

Così, dolce Maria, sovente stroscia
la tempesta dai miti occhi dolenti
11e t’empie il cuor che languido s’abbioscia;

ma poi che, un tratto, dileguò la nera
nuvola, i tuoi pensieri alti e fiorenti
14sorridono alla nuova primavera.

Massa, 1885.