Pagina:Poemetti allegorico-didattici del secolo XIII, 1941 – BEIC 1894103.djvu/68

62 poemetti allegorico-didascalici

si puote omo covrire,
che non vada al morire,
quando lo punto vene.
     2040Però fa grande bene
chi s’arischi’ al morire
anzi che soferire
vergogna, né grave onta;
ché ’l maestro ne conta
     2045che om teme sovente
tal cosa che neente
li fará nocimento.
Né non mostrar pavento
a om, ch’è molto folle;
     2050ché se ti truova molle,
piglieranne baldanza.
Ma tu abi membranza
di farli un mal riguardo,
sí sará piú codardo.
     2055Se tu hai fatto offesa
altrui, che sia ripresa
in grave nimistanza,
sí abi per usanza
di ben guardar da esso,
     2060ed abi sempre apresso
e arme e compagnia
a casa e per la via.
E se tu vai atorno,
sí va per alto giorno,
     2065mirando d’ogne parte;
ché non ci ha miglior arte,
per far guardia sicura,
che buona guardatura.
L’occhio ti guidi e porti,
     2070e lo cor ti conforti.
E un’altra ti dico:
se questo tuo nemico