Pagina:Poemetti allegorico-didattici del secolo XIII, 1941 – BEIC 1894103.djvu/357






     Amor sí vuole e parli
ch’i’ in ogni guisa parli
e ched i’ faccia un Detto,
che sia per tutto detto
ch’i’ l’aggia ben servito.5
Po’ ch’e’ m’ebbe inservito
e ch’i’ gli feci omaggio,
i’ l’ho tenuto maggio
e terrò giá ma’ sempre;
e questo, fin assempr’è10
a ciascun amoroso,
sin ch’Amor amoroso
no gli sia nella fine,
anzi, ch’e’ metta a fine
ciò ch’e’ disira avere,15
che val me’ ch’altro avere.
Ed egli è sí cortese
che chi gli sta cortese
od a man giunte avante,
esso sí ’l mette avante20
di ciò ched e’ disira,
e di tutto il disir ha.
Amor non vuol logaggio,
ma e’ vuol ben lo gaggio