Pagina:Pancaldi - Sulla rete delle strade ferrate del Nord Ovest dell'Italia, 1856.djvu/17


delle strade ferrate 331
  ||
La linea da Ferrara a Cento, da cui al confine delle due Provincie, prima di giungere a S. Giovanni sarebbe di ||
 Chilometri N. 32.
dal qual confine procedendo per S. Giovanni in Persiceto, da cui passata la Samoggia sino alla stazione della Strada Ferrata centrale al Lavino, riescirebbe della lunghezza di ||
   » 22.
 ||

  ||
Lunghezza totale Chilometri ||
 N. 54.
 ||
  ||
Dunque in quanto alla costruzione vi sarebbe una maggiore lunghezza di strada per Cento e S. Giovanni a confronto di quella per S. Giorgio e Poggio Renatico, di ||
 Chilometri N. 4.
  ||
Ma dovendo percorrere ancora il tratto della Ferrovia centrale dal Lavino a Bologna di ||
 N. 8.
 ||

Risulterebbe nella linea di Cento e S. Giovanni un viaggio più lungo a fronte dell’altra di S. Giorgio di ||
 Chilometri N. 12.1
 ||

differenza che porterebbe a fronte della linea Polmayer un impiego di tempo di venti minuti al più per l’intervallo dello scarico e carico ecc. ed una spesa di trasporto di pochi baiocchi.

24.° La linea Polmayer oltre ad essere più breve e più centrale di quella per Cento e S. Giovanni, sarebbe ancora meno tortuosa, e percorrerebbe per territori coltivati e popolati (se si esclude il tratto fra la Torre del Fondo, e l’Uccellino) attraverserebbe o si avvicinerebbe a Castelli nei quali si tengono mercati settimanali ed una fiera annuale. Dovendo però con questa linea Polmayer sorpassare il Reno poco sotto a San


  1. Le lunghezze stradali portate nella presente memoria sono le più approssimative alla reale distanza, le quali non possono precisarsi se non se colle misure locali.