Pagina:Opere di Procopio di Cesarea, Tomo I.djvu/509


Sarmata, di Cireno, di Begadeo; e nella Isauria il monastero di Apadna. Rinnovò nella città di Cirico i bagni, e l’ospizio de’poveri. Riedificò in Cipro la cappella di S. Conone, e il suo acquidotto: nella Pamfilia la chiesa de’ SS. Cosma e Damiano; e la cappella di S. Michele nell’arsenale di Perge, città della Pamfilia.