Pagina:Odi di Pindaro (Romagnoli) I.djvu/27

XXVIII PREFAZIONE

stica e duttile, che in qualsiasi schema può adagiarsi perfettamente, senza lasciare alcun interstizio, come il liquido in un anfora. Le parole invece — il lògos — risultano di sillabe che hanno già propria forma e durata e intensità, e non sono quindi suscettibili di adattamento perfetto. Perciò, in un dato schema ritmico possono trovare solo un adattamento relativo, come nel concavo d’un’anfora lapilli di varia forma e dimensione. Cosi avviene che nella melodia, fusione di parole e note, queste ultime sono come nei corpi organici il complesso dei tegumenti, nel quale si effonde ogni vaghezza e ogni finezza di compagine; e le parole come uno scheletro. Anzi, per rendere chiaro il fatto, bisogna scavare ancora un po’ piú addentro.

In séguito ad una convenzione artistica già stabilita abbastanza sicuramente all’epoca di Omero, tutte le sillabe della lingua greca riuscirono divise in due gruppi: le meno intense, a cui si tribuiva il valore, convenzionale e relativo, di un momento; e le piú intense, a cui si tribuiva quello di due. Nel loro connubio con gli schemi ritmici, le seconde andavano a collocarsi sotto i punti colpiti dalle percussioni, le prime sotto quelli che ne rimanevano scevri.

Ora, finché in uno schema ritmico, fra una percussione e l’altra, intercedevano durate d’un momento e di due, v’era un certo combaciare, sia pure approssimativo, fra lo scheletro e i tegumenti. Ma quando le durate, e cioè le note, raggiungevano i tre momenti o i quattro, od anche li superavano; divenendo troppo breve la sillaba rispetto alla nota, ogni corrispondenza andava perduta. Ciò avveniva specialmente nelle cadenze, in cui ricorrevano, per legge naturale del linguaggio melodico, note prolungate. In conseguenza, lo schema logico era, in certo modo, uno scheletro qua e là monco ed anchilosato, e, nel complesso, pieno d’irregolarità e disarmonico.

Scheletri, piú o meno scarnati, son dunque i versi di Pindaro, quali ora ci rimangono. Ma noi possiamo abbastanza bene