Apri il menu principale

Pagina:Nuovi poemetti.djvu/85


nannetto 69


Oh! ci sarebbe, pur così lontano!
vedrebbe qui, sull’ali del suo paio
42di colombelle, viti ulivi e grano;

e le ceragie prime e il primo staio
delle castagne, e i primi fichi d’oro
45vedrebbe, e il primo grispolletto vaio!

Dove son elle? Il cielo in vano esploro.
Dov’è il ricordo del fanciullo buono?
48Ed ecco il padre un fischio dà sonoro.

Ed ecco un altro suono dietro il suono;
un lieve moto, un fischio, un volo, un rombo.
51Ei non c’è più; ma elle ancor ci sono.

Vien la colomba accanto al suo colombo,
e tutti e due si posano su ’n ramo,
54snodando il collo del color di piombo.

Scattano il collo a rimirar chi siamo,
a lungo a lungo. Esse beveano al fiume,
57quando le scosse il solito richiamo.

— Dov’è? — Guardano guardano nel lume
roseo — Non c’è! — Riguardano. E non vanno.
60Col becco intanto lisciano le piume.

No, che non c’è. Non tornerà quest’anno!
È il babbo solo... e tanto in cuor gli spiace
63d’avervi fatto questo breve inganno.