Apri il menu principale

Pagina:Nuovi poemetti.djvu/50

34 la fiorita



ii


Aveva i pésti, aveva pianto. “O Rosa!
Rosa, avete le guance scolorate,
19avete pianto, Rosa. Per che cosa?

Voi fate troppo, autunno verno estate.
Rosa, se non lavate, voi stendete!
22Rosa, se non tessete, voi filate!

Per voi non c’è momento di quiete.
Tutto tenete lindo, netto, asciutto,
25lustrate ogni solaio ogni parete.

Parete un uccelletto, biondo, sdutto,
snello, che cala becca salta frulla
28in un minuto. E sola fate il tutto!

E siete sempre piccola fanciulla... „
“Povera mamma, è lei che non ha posa!
31Senza mia madre, non saprei far nulla„

A lui così tu rispondesti, o Rosa.


iii


E’ ritornò più tristo, a capo chino.
Ed ecco, in mezzo al grande ciel sereno,
35la lodoletta, uguale ad un puntino,