Apri il menu principale

Pagina:Nuovi poemetti.djvu/22

6 la fiorita



ii


Pareva savio, un altro! Il suo coltello
fece alla vetta torno torno un segno
19uguale, netto, e un piccolo tassello.

Ed egli poi con arte e con ingegno
torse la buccia tra i due pugni, e trasse
22fuor della buccia umido e bianco il legno.

Tagliò del legno quanto gli tappasse
quel cannoncello, ma non tutto e troppo.
25Scese il pittiere su le stipe basse.

Provò se il fiato non avesse intoppo,
soffiando un poco, e si drizzò contento.
28Frullò il pittiere sur un alto pioppo.

Poi, nella selva, coi capelli al vento,
lungo il ruscello, il fanciulletto Dore
31col flauto verde annunzïò l’avvento

dei fiori brevi e dell’eterno amore.


iii


O primo fiore! o bianca primavera!
Hai gli orli rossi, come li ha l’aurora,
35e il sole biondo è nella tua raggiera!