Apri il menu principale

Pagina:Nuovi poemetti.djvu/160

144 le due aquile



vi


Amore! amore! Or egli tra lo scroscio
delle cascate s’inabissa a piombo,
50artiglia il daino, lacera il camoscio;

e brani rossi porta, e sul rimbombo
delle valanghe suona aspro il suo grido
53di sangue e morte, che poi frena: il rombo

solo dell’ale ode il solingo nido.


vii


Amore! Ed ella cova. Il capo eretto
e gli occhi fissi, lunghi giorni e notti.
57Col rostro adunco ora si spiuma il petto,

sprimaccia il covo. Sente gli aquilotti...