Pagina:Novelle cinesi tolte dal Lung-Tu-Kung-Ngan.djvu/68



N O T E


(1) In Cinese: Ziu-wei-cing-zu riuniti formano un Clan (su) completo. Il Clan (su) è formato di quattro Liu, ed ogni Liu di venticinque famiglie, Kia; onde un Clan, su, è la riunione di cento famiglie. Kan-hi Ze-tien clas. 70, p. 41.

(2) In cinese: Tung-cuang-tu-xu, tutti e due (alla finestra) leggevano libri. La luce scarsa che viene dalle finestre con impannate, delle antiche case cinesi, obbliga a mettere la tavola sotto alla finestra, alfine di aver luce a sufficienza per leggere o scrivere. Di qui la locuzione, stare alla finestra o sono alla finestra, che significa studiare, applicarsi allo studio, star sempre alla finestra ha in cinese lo stesso significato, che ha la nostra frase, star sempre a tavolino.

(3) In Cinese Zu-hiung, il fratello maggiore del clan.

(4) Letteralmente: mia figlia, per l’età, già arrivò alla spillone da capelli, locuzione che vuol dire, giunta in età da marito. Una fanciulla nella sua adolescenza porta un nodo di capelli da un lato della testa, ed una ciocca che ricade sulle gote; ma quando ella è fidanzata, deve sottomettersi ad un’antica usanza, che consiste in tirar su i capelli e riunirli con uno spillone. «Quando una fanciulla è promessa, dice un libro cinese, le sue chiome debbono esser tirate su, e deve portare lo spillone da capelli come segno dell’impegno preso.»

(5) Letteralmente: era diligente nello studio dello Xi-king e dello Xu-king, cioè a dire nel Libro dei versi e nel Libro delle storie, i due principali King, o libri classici, compilati da Confucio.

(6) Il testo ha Xi-gi-Kuo-men: scegliere un giorno per passar la porta. Malgrado ciò la fanciulla, come vedremo nel seguito della novella, non esce dalla casa paterna. L’espressione Kuo-men, passare la porta, vuol dir divenire la moglie di qualcuno; e indica specialmente la cerimonia, colla quale si promette sposa una giovanetta. Questo avvenimento si celebra con grandi feste, in ispecial modo nella casa della fanciulla; i fidanzati però non si vedono l’un l’altro sino al giorno delle nozze, e il giovane deve solo limitarsi a inviare dei regali all’incognita sua sposa promessa. A partire da quel giorno i due giovani sono irrevocabilmente uniti; e la donna vive ancor più separata dal mondo, e negli appartamenti recondi-