Apri il menu principale

Pagina:Nietzsche - La volontà di potenza, 1922.djvu/302


04 — morale appartiene quindi una tendenza nemica della vita in quanto essa vuole assoggettare i tipi della vita. 649. Osservo in quali punti della storia sorgono i grandi uomini. 11 significato di lunghe morali dispotiche: esse tendono Vdc co, quando non lo rompono. m. ÌjSl vegetazione della foresta vergine « uomo » appare sempre dove la lotta per la potenza è stata sostenuta più lungamente. I grandi uomini. Animali di foresta vergine, i Romani. 651. Dalla scuola militare dell'anima (dedicato ai valorosi, a quelli dell'animo allegro, ai temperanti). Non vorrei de- prezzare le virtù amabili; ma la grandezza dell'anima non si accor- da con esse. Anche nelle arti il grande stile esclude ciò che è piace- vole. In tempi di dolorosa tensione e sensibilità scegli la guerra: essa indurisce e forma i muscoli. Quelli che sono profondamente feriti hanno il sorriso olimpico: si ha soltanto ciò che si ha bisogno di avere. Dura già da dieci anni : nessun suono più mi raggiunge, una terra senza pioggia. Bisogna avere una grande abbondanza di umanità per non languire nell' aridità. 65? Sostituire alla morale la volontà della nostra meta e conseguentemente dei mezzi che conducono ad essa. 653. Occorre una dottrina abbastanza forte ,per agire quale educa- trice: rinvigorente per i forti, paralizzante e schiacciante per gli stanchi del mondo. L'annientamento delle razze decadenti. La decadenza dell'Eu- ropa. L:l distruzione degli apprezzamenti da schiavi. Il dominio della terra quale mezzo per la produzione di un tipo superiore. La di- struzione del tartufismo che si chiama «morale». (Il cristianetsimo quale una specie isterica di onestà: Agostino. La distruzione del - 3