Apri il menu principale

Pagina:Nietzsche - La volontà di potenza, 1922.djvu/258


- 260 - oggetti, degl'interessi, delle domande. Esiste una condizione che si avvicina alla bruttezza anche nel campo della logica : la pesantezza, l'ottusità. Dal punto di vista meccanico manca in ciò l'equilibrio: il brutto zoppica, il brutto inc;ampa: — opposizione alla divina leggerezza del danzatore.... Lo stato estetico possiede una sovrabbondanza di mezzi di comunicazione unitamente a un'estrema capacità ricetti- va per gli eccitamenti e i segni. E' il punto culminante della comu- nicazione e della trasmissione fra gli esseri viventi, — e la sorgente delle lingue. Le lingue hanno qui il loro focolare d'origine: la lin- gua dei suoni, come la lingua dei gesti e degli sguardi. Il fenomeno di pienezza è sempre all'inizio : le nostire facoltà sono affinate daJle facoltà pili piene. Oggi ancora si ode coi muscoli, si legge persino coi muscoli. Ogni arte, nella sua pienezza, ha per base una serie di conven- zioni : e questo in quanto essa è una lingua. La convenzione è la condizione della grande arte, non ne è l'ostacolo.... Ogni elevazione della vita aumenta la forza di comunicazione e del pari la facoltà d'intendimento dell'uomo. 11 vivere la vita di altre ani- m e in origine non è niente di morale, ma è una eccitabilità fisio- logica della suggestione : la « simpatia » o ciò che si chiama " al- truismo » non è altro che lo sviluppo di questo rapporto psico-mo- tore che appartiene alla spiritualità. (Ch. Fèrè dice: induclion psy- cho-motrice) . Non ci comunichiamo mai dei pensieri: ci comuni- chiamo dei movimenti, dei segni mimici che noi interpretiamo riconducendoli a dei pensieri. 529. L'arte ci ricorda gli stati del vigore animale: è da una parte un eccesso e un'irradiazione di piacevoli corporalità nel mondo deille immagini e dei desideri, e d'altra parte è un'eccitazione di funzioni animali attraverso immagini e desideri della vita piìi intensa: — una elevazione del sentimento della vita e uno stimolo ad essa. Sino a che punto il brutto può avere ancora questa potenza? In quanto esso comunica ancora qualcosa della energia trionfatrice dell'artista che è divenuto padrone di questo brutto e di questo ter- ribile : eppure in quanto eccita leggermente in noi il piacere della crudeltà (in certe circostanze anche il piacere di farci del male, il dominio di sè : e con ciò il sentimento della potenza su noi stessi). - 2