Apri il menu principale

Pagina:Nietzsche - La volontà di potenza, 1922.djvu/138


TERZO LIBRO Princìpio di una nuova valutazione. I.° La nuova interpretazione del mondo. 26S. La verità è una s p^e c i e di errore, senza la quale una determinata specie di esseri viventi non potrebbe vivere. 11 va- lore per la vita decide in ultima istanza. 269. Il cr iterio della ver ità sta nell'accrescimento del sentimento di potenza. 270. La credenza « cosi e così è » da mutarsi nella volontà « così e così deve diventare. 271. La questione del valore è più fondamentale della que- stione della certezza: quest'ultima raggiunge la sua gravità soltanto colla presupposizione che la domanda del valore sia stata soddisfatta. Essere e parere, esaminati psicologicamente non danno nessun « essere in sè », nessun criterio per la « realtà », ma soltanto per il grado dell'apparenza che è proporzionato alla forza della parte- cipazione nostra ad una apparenza. Fra le idee e le percezioni non si combatte una lotta per l'esi- stenza, ma per il dominio : il concetto superato non è distrutto, ma soltanto soffocato o subordinato. Non esiste la distruzione nelle cose intellettuali... 272. L' a p p r e z z a m e n 1 0 , « credo che una cosa sia così » consi- derata come essenza della « verità ». Nelle valutazioni si esprimono