Apri il menu principale

Pagina:Nietzsche - La volontà di potenza, 1922.djvu/119


- tutto ciò che era assolutamente insignificante e veniva quasi esci u so dal cristianesimo primitivo, fu messo ora al primo posto. Una spaventevole mescolanza di filosofìa greca e di giudaismo; l'ascetismo; il perpetuo giudicare e condannare; la gerarchia ecc. 230. Il cristianesimo ha convertito sin dall'mizio, ciò che era sim boiico in cose materiali : 1) Il contrasto « vita vera » e vita falsa inteso falsamente come vita al di qua » e « vita al di là » 2) Il concetto « vita eterna » in opposizione alla vita personale di ciò che è transitorio è stato inteso quale « immortalità personale ». 3) La fratellanza inlesa come consumazione comune di cibo e di bevanda, secondo l'uso ebraico, arabo, come miracolo della transu- stanziazione ». 4) La « risurrezione » che è entrata nella « vita vera », che è « una nuova nascita » è stata trasformata in una eventualità storica che ha luogo in qualche tempo, dopo la morte ». 5) La dottrina del Figlio dell'uomo come quella del Figlio di Dio, il rapporto che esiste fra l'uomo e Dio, è diventata la seconda persona della divinità » — proprio questo è stato eliminato: il rapporto filiale di ogni uomo, anche infimo verso Dio. 6) La salvezza per mezzo della fede (cioè che non esiste altra via che conduce ad essere figli di Dio, all'infuori della pratica della vita, insegnata da Gesù) è stata trasformata nella fede che l'uomo deve credere a una meravigliosa espiazione del peccato che è attuata non dagli uomini, ma dall'azione di Cristo. Con questo, « Cristo sulla croce » doveva assumere un nuovo si- gnificato. Questa morte non era affatto in se stessa la cosa princi- pale... era soltanto un segno di più del come ci si doveva comportare colla autorità e colle leggi del mondo — non r e s i s t e r e... Q u e- s t o era 1' e s em p i o. 23L I credenti sanno di avere infinite ragioni di gratitudine verso il cristianesimo e ne concludono che il suo fondatore deve essere una personalità di primo ordine... Questa conclusione è falsa, ma è la conclusione tipica degli adoratori. Se si considera la cosa da un punto di vista oggettivo, sarebbe possibile in primo 1-u o g o che essi s'ingannassero s-ul valore di ciò che debbono al cristianesimo :